ribollita

La Ribollita Toscana

% B% d,% Y

Il CAVOLO NERO è considerato un vero e proprio superfood dei mesi più freddi
dell'anno, ricco di minerali e vitamine, molte delle quali dotate di proprietà antiossidanti.
Al suo interno nasconde anche dosi significative di flavonoidi e di altre molecole vegetali alleate della salute. 
È l’ingrediente principale della più classica delle zuppe toscane: la RIBOLLITA.
Piatto tipico della tradizione, la cui ricetta originale pare sia stata elaborata da Pellegrino Artusi, considerato il padre della cucina italiana moderna, che alla fine del 1800 scrisse il famoso “La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene”.


INGREDIENTI (x 6 persone)
- 700 g CAVOLO NERO bio
- 500 g BIETA bio
- 310 g FAGIOLI CANNELLINI SECCHI bio
- 150 g VERZA
- 150 g CAROTE SEDANO & CIPOLLA (50g x)
- PANE CASARECCIO o PANBISCOTTO INTEGRALE
- Brodo vegetale
- OLIO EVO
- SALE
- PEPE


PROCEDIMENTO
Mettere i ammollo i fagioli in acqua per 12 ore, sciacquarli e lessarli (mettendoli in acqua fredda) lasciandoli sobbollire per 45’.
Tagliare a dadini sedano, carota e cipolla; pulire la bieta e dividendo le foglie dai
gambi, poi tagliare entrambi finemente. Pulire il cavolo nero e la verza e tagliarli a striscioline. Mettere in una pentola di coccio 3-4 cucchiai di olio, sedano, carota e cipolla e i gambi delle erbette; rosolare tutto insieme per 10’, finché le verdure non si ammorbidiscono, quindi unire le foglie delle erbette, il cavolo e la verza; far insaporire bene nel soffritto per 10’, poi coprire con il brodo e cuocere con il coperchio per 15'-20’.
Aggiungere 4 mestoli dell’acqua di cottura dei fagioli, ricca di amidi, per legare un po’ la zuppa. Frullare un terzo delle verdure in cottura insieme a metà dei fagioli, poi rimettere la crema ottenuta nella pentola di coccio, insieme con i fagioli rimasti.
Aggiustare di sale e cuocete ancora per 40’, spegnere e servire la ribollita in
cocotte di coccio con 2 fette di pane casareccio o del panbiscotto ciascuna, bene inzuppate, completando con un filo di olio evo crudo e pepe.

Ribollita

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published